Home arrow Medicina Anno Zero arrow Capitolo IX - Altre Malattie
Menu
Home
Biografia
Credits
News Salute
Indice
Link
Cerca
English
Pubblicazioni

Saggio: Gli Stress Psichici Causa Di Tutte Le Malattie 1970

Libro: Medicina Anno Zero 1983

Periodico: La Medicina Dell'Avvenire 1980-1988

Stampa

 
Hanno scritto di lui

English

english_medicina.jpg 

Biography
Psychic Stress The Cause of all Diseases 1970

Partners
Scuola Interiore
Canti Popolari

Capitolo IX - Altre Malattie
Indice articoli
Capitolo IX - Altre Malattie
Asma
Ulcera
Distonia Neurovegetativa
Malattie infettive
Sclerosi a placche
Malattie della pelle
Malattie oculari
Nefropatie
Malattie Autoimmuni
Diabete
Malattie sessuali e degli organi genitali
Nessun profeta nella terra dei padri
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Nessun profeta nella terra dei padri


Mi ero proposto di trascorrere i mesi più caldi del 1983 a Seulo, dolce paese della mia nascita. Avevo predisposto, per lo stesso periodo, per trattare, con l'ipnosi un gruppo, con onorari bassissimi accessibili a tutti (gratis del tutto non è conveniente, anche per motivi psicologici) un certo numero di pazienti, affetti da malattie inguaribili, di Seulo e di alcuni paesi vicini. Ero certo che avrei potuto portare alla maggior parte un notevole sollievo, a parecchi la completa guarigione.
Mi era indispensabile un locale di una certa ampiezza, nel quale potessi sistemare, su appositi materassini, da 15 a 20 pazienti. Sapevo che un locale adatto era a disposizione del Parroco, che però me lo negò decisamente. I motivi addotti mi parvero poco convincenti. Il comune poteva disporre di un locale presso le Scuole Elementari, libero nei mesi di luglio e agosto. Il sindaco a voce me lo negò, ma feci ugualmente domanda scritta il 16 giugno e la Giunta, pur col parere contrario del sindaco, me lo concesse con delibera del 7 luglio, senza che tuttavia me lo avessero comunicato. Convinto che il locale non mi fosse stato concesso, mi recai a Seulo per altre mie faccende. Trovai il sindaco in Municipio e mi disse che il locale mi era stato concesso e me lo fece vedere: lo trovai adatto, dato che c'erano anche i servizi.
Predisposi ogni cosa per iniziare le sedute il 9 o l'11 agosto. Pregai una donna di fare le pulizie del locale e solo allora seppi che i servizi non funzionavano e che nel locale consegnatomi arrivava un liquame maleodorante che seppi proveniva dal guasto di un tubo fognario.
Solo allora, ingenuo, mi accorsi che il sindaco mi aveva preso in giro e beffato, dandomi un locale che certo sapeva inutilizzabile. Seppi anche che quello che mi aveva consegnato, non era lo stesso che la Giunta Comunale mi aveva concesso con la sua delibera. In tal modo, per merito del sindaco, dotato di troppa intelligenza (il troppo storpia), e di una chiara megalomania, ebbe termine, ancor prima di avere avuto inizio, il mio esperimento col quale intendevo giovare (come già avevo fatto altra volta in larga misura) ai miei parenti e compaesani.
Oh bello e dolce luogo della mia nascita!
(Salvatore Murgia).