Home arrow Medicina Anno Zero arrow PRESENTAZIONE
Menu
Home
Biografia
Credits
News Salute
Indice
Link
Cerca
English
Pubblicazioni

Saggio: Gli Stress Psichici Causa Di Tutte Le Malattie 1970

Libro: Medicina Anno Zero 1983

Periodico: La Medicina Dell'Avvenire 1980-1988

Stampa

 
Hanno scritto di lui

English

english_medicina.jpg 

Biography
Psychic Stress The Cause of all Diseases 1970

Partners
Scuola Interiore
Canti Popolari

PRESENTAZIONE
 
Nel giugno 1970 mi balzò in mente all'improvviso la convinzione che tutte le malattie, siano provocate dalla nostra mente, dagli stress e dalle suggestioni negative.
Ne ebbi una tale sensazione di estatica ebbrezza che pensai fosse simile a quella che aveva provato Archimede quando scoperse il principio di fisica che ha il suo nome e che gli fece gridare «Eureka», ho trovato!
Fui subito consapevole che si trattava di una verità assoluta e di un'importanza immensa per la salute umana.
Dava infatti una risposta semplice e chiara al millenario interrogativo sull'eziologia delle malattie al quale la Scienza Medica, nonostante il suo costante impegno, durato oltre 24 secoli, non aveva ancora dato una risposta precisa.
Mi parve strano che nessuno dei grandi e intelligenti scienziati che avevano dedicato l'intera vita alla ricerca medica, fosse riuscito a scoprire la grande verità, che a me era balzata in mente spontaneamente.
Dalla data della «mia» scoperta, il suo studio e la dimostrazione di tale verità era ormai diventata lo scopo della mia vita e quasi la mia sola occupazione.
Mi accorsi presto che la «mia» scoperta non era poi tanto originale e peregrina poiché altri studiosi l'avevano pensata quasi come me. Finalmente, dopo 7 anni di studi universitari, 30 anni di servizio di medico condotto e generico, mi ero imbattuto negli studi e nelle scoperte della medicina psicosomatica!
Rimasi meravigliato e sconcertato per il fatto che la medicina ufficiale non ne avesse tenuto conto facendone una sua materia di studio. Allo stesso modo che mi è sempre parso assurdo e colpevole il rifiuto netto e persistente a utilizzare nelle strutture pubbliche l'ipnoterapia che contribuisce in modo determinante alla guarigione di molti malati.
Dopo la «mia» scoperta (o meglio riscoperta), mi dedicai a curare con entusiasmo non solo le nevrosi e le distonie neurovegetative; come avevo fatto prima, ma preferibilmente le malattie fino ad ora considerate schiettamente organiche, croniche e quindi inguaribili.
A conferma della teoria, che ho poi denominato la Legge della Salute, riscontrai che «tutte le malattie, compreso il cancro, l'arteriosclerosi e l'artrosi, regrediscono e guariscono perfettamente, mediante ipnosi a meno che non si siano già verificate distruzioni e alterazioni tanto gravi e irreversibili da non consentirne la reintegrazione.
A questo punto come potevo restare inerte e muto e non comunicare il lieto messaggio a tutti i venti? Potevo assistere con indifferenza alla vista dei tanti sofferenti, umili e potenti, alla notizia della morte di tante persone, sconosciute o celebri, mentre sapevo che tali sofferenze e tali decessi potevano essere facilmente evitati?
Tale lieto e importante messaggio ha trovato tuttavia, tranne qualche rarissima eccezione, indifferenza, silenzio e una fredda ostilità.
Ciò è stato il principale motivo della pubblicazione di questo libro che costituirà, ne sono più che certo, non solo la speranza, ma la certezza nell'avvento di una medicina veramente guaritrice.

    Ed ecco alcuni punti fermi, avvertenze e considerazioni:

a) È concordemente accettato che oggi, specie nei paesi industrializzati, la medicina è colpita da una crisi profonda e insanabile.

b) È indispensabile risolvere il dilemma: le malattie sono provocate da cause esterne o interne all'uomo? La Medicina Ufficiale ha da sempre imboccato la strada delle cause esterne e del metodo tecnicistico che in concomitanza ad altri difetti (interessi di casta o personali, disumanità, ecc.) comuni a tutti i settori dell'attività umana, ha dato risultati fallimentari e deludenti. Non ha voluto accettare neppure la discussione intorno alla strada delle cause interne delle malattie, ossia dell'eziologia psicologica.

c) La Legge della Salute consentirà una prevenzione e una terapia veramente efficaci, che porteranno a un'umanità in cui la malattia sarà un evento eccezionale.

d) Ho deciso di suddividere il libro in due volumi, coi sottotitoli: Vol. I - Note teoriche - Guarigioni effettuate e Vol. II - Casi documentati -Altri elementi. Prego badare, non allo stile, dimesso, imperfetto e disadorno, ma al contenuto che è certo valido e sul quale gradirei critiche e obbiezioni. Assicuro che i casi riferiti sono veritieri: molti li avrei potuti documentare, se avessi avuto maggiori mezzi e tempo. Spero poterlo fare ampiamente col volume secondo.

e) Verrà ripresa, con maggiore impegno e puntualità, la pubblicazione del periodico bimestrale «La Medicina dell'Avvenire» (Via Nuoro, 1 - Decimoputzu - Cagliari - ccp N. 18302091 - abb. annuo - 6 numeri - L. 2500) sul quale verranno a mano a mano riportate le novità mondiali sull'argomento.

Nella mia sognante e ansiosa adolescenza aspiravo e mi proponevo di diventare un grande poeta. Era scritto sul destino che percorressi altra strada. Considero tuttavia che questa mia lotta, difficile ma esaltante, contro le malattie che affliggono l'umanità, costituisca il più elevato e pindarico inno che avessi mai potuto creare. Un inno di guerra contro i nemici dell'uomo, che mi auguro possa diventare il meraviglioso peana della vittoria contro l'infelicità e la malattia.